medical-delivery-uas

 SKY53 – by CalviTecnologie S.R.L.

Il progetto SKY53 ha l’obiettivo di integrare un sistema di trasporto tramite droni di materiale medico e sanitario per realizzare un collegamento rapido e sicuro tra strutture sanitarie.

Il sistema di trasporto presentato nell’ambito del progetto, prevede il volo autonomo dei droni gestito da una centrale operativa e operazioni di carico/scarico automatiche nella stazione a terra.

L’implementazione di questo progetto richiede che le normative che regolano l’impiego di droni ed il trasporto di materiale medico sanitario vengano adeguate alle nuove esigenze ed allo straordinario progresso delle tecnologie UAV.

Il progetto SKY53, viene sviluppato con la collaborazione dell’italiana CALVI TECNOLOGIE e dell’israeliana GADFIN.

 GADFIN – Droni per la logistica

Gadfin, società israeliana che ha acquisito una grande esperienza nel trasporto di merci ad alto valore mediante droni, presenta presso Innovabiomed il progetto SPIRIT-ONE, una soluzione rivoluzionaria per i servizi di consegna, a medio-lungo raggio di materiale medico sanitario.

Progettato da zero dai massimi esperti del settore aerospaziale israeliano, il drone SPIRIT-ONE si caratterizza per le ali pieghevoli brevettate; ciò consente atterraggi e decolli verticali in modalità VTOL ed il tradizionale volo orizzontale. Con le ali in posizione ripiegata, il decollo e l’atterraggio verticale (VTOL) avviene in maniera facile e sicura, in spazi ridotti anche in presenza di venti laterali. Raggiunta una certa quota, quando il drone è pronto per il volo orizzontale, le ali si aprono ed il drone può percorrere lunghe distanze con grande efficienza energetica.

Il drone SPIRIT-ONE è completamente automatizzato, è dotato di una cellula IP65, grazie alla doppia modalità di volo può trasportare fino a 5 kg di carico utile percorrendo grandi distanze (fino a 250 km) ad una velocità massima di 150 km/h.

Il vano di carico con dimensioni 31x31x31 cm è progettato per il trasporto a freddo di materiale medico salva vita. Con l’imballaggio dedicato si può mantenere una temperatura di -70 C°.

Il sistema è completato da una stazione a terra (GMS) collegata dalla centrale operativa, per la gestione completamente robotizzata delle operazioni di carico/scarico della merce e delle batterie. Si caratterizza per un ingombro ridotto e ad es. può essere facilmente installata sul tetto di un ospedale.

Il drone è dotato di paracadute di emergenza e di una tecnologia anticollisione avanzata. Può essere equipaggiato con sensori e Lidar per eseguire rilievi ad ampio raggio in ambito civile (strade, le linee elettriche) e naturale (aree boschive e coltivazioni).

QUI TROVI IL PDF CON PIU’ INFORMAZIONI